Quali sono le regole generali dell'abbinamento vino-cibo?

L'abbinamento vino-cibo è difficilmente classificabile secondo regole troppo rigide, ciononostante vi sono alcuni schemi di riferimento che si basano innanzitutto sulle tradizioni consolidate, abbinamenti che risalgono alla tradizione culinaria della regione, e in secondo luogo su una logica nella degustazione. In generale l'abbinamento di un vino segue la regola per cui i suoi elementi gustativi vanno messi in antitesi con quelli del piatto. Infatti l'armonia deriva dall'equilibrio di sensazioni gustative contrastanti aventi pari intensità: i vini bianchi secchi di buona acidità vanno accompagnati con antipasti o piatti di pesce dal sapore delicatamente grasso; i vini rossi più o meno tannici vanno in genere accompagnati con piatti di carne in modo che la sensazione untuosa della carne sia di pari intensità alla sensazione astringente del vino.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Potete trovare ulteriori informazioni sui Cookies alla seguente pagina.

Accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information