In quale epoca l'uomo iniziò a coltivare la vite e a produrre il vino?

Alcuni ritrovamenti archeologici fanno pensare che la vite fosse coltivata già a partire dal 4.000 Avanti Cristo.
Diversi ritrovamenti archeologici dimostrano che la Vitis vinifera cresceva spontanea già 300.000 anni fa. Studi recenti tendono ad associare i primi degustatori di tale bevanda già al neolitico; si pensa che la scoperta fu casuale e dovuta a fermentazione naturale avvenuta in contenitori dove gli uomini riponevano l'uva. Le più antiche tracce di coltivazione della vite sono state rinvenute sulle rive del Mar Caspio e nella Turchia orientale.
Le ricerche di Pasteur nel diciannovesimo secolo diedero impulso a quello che sarebbe diventato con gli anni a venire un settore di dimensioni estremamente rilevanti.

 

File:Archeological sites - wine and oil (English).svg

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Potete trovare ulteriori informazioni sui Cookies alla seguente pagina.

Accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information